FSI Language Course: Italian FAST Lesson 07

Listen to or download audio (right click and choose Save As...)


Lesson 7: at the hotel III

Dialog for Listening: Taking care of things by phone . .. arranging for a wake-up call, ordering breakfast, leaving a message.

Impieg: Pronto, servizio sveglia, mi dica!
Lei: È la camera trecentodiciotto. Può svegliarmi domani mattina alle sette?
Impieg: Va bene, signor(in)a/signore.

(a few minutes later)

Impieg: Pronto, servizio ristorante!
Lei: Scusi, a che ora cominciate a servire la prima colazione?
Impieg: Cominciamo alle sette.
Lei: E a che ora finite?
Impieg: Finiamo alle dieci.
Lei: Va bene. Qui è la camera trecentodiciotto. Vorrei ordinare la prima colazione per domani mattina alle sette e trenta.
Impieg: Che cosa desidera?
Lei: Caffè, latte, croissant, burro, marmellata e succo d'arancia.
Impieg: Desidera altro?
Lei: No, grazie.

(later)

Colf:* Pronto!
Lei: Pronto, c'è la signora Smith?
Colf: Mi dispiace, la signora Smith è fuori. Chi parla prego?
Lei: Sono il signor / la signora / la signorina (+ last name).
Colf: Vuoi lasciar detto qualcosa?
Lei: Sì, per favore le dica di richiamarmi all'Hotel Ambasciatori, stanza trecentodiciotto.
Colf: Senz'altro, signor(in)a/signore. Buongiorno.
Lei: Buongiorno.

*Colf: abbreviation for collaboratrice familiare (maid).

 

Vocabulary

a che ora at what time
alle sette at seven
burro (m.) butter
caffè (m.) coffee
che cosa what
chi who, whom
cominciare a (+ infinitive) to begin/start to
cominciate a you start to
cominciamo alle (+ time) we begin at
croissant (m.) croissant
di connector (between two verbs)
dire (irregular) to tell, say
Vuoi lasciar detto qualcosa? Would you like to leave a message?
le dica di ... tell her to . ..
Mi dica! May I help you?
dispiacere to displease
Mi dispiace. I am sorry.(lit., it displeases me.)
domani tomorrow
finire to end, finish
finiamo we end, finish
finite you finish
fuori out, outside
latte (m.) milk
marmellata (f.) jam
mattina (f.) morning
ordinare to order
parlare to speak
Chi parla? Who is speaking/calling?
prima colazione (f.) breakfast
richiamare to call back
richiamarmi1 to call me back
senz'altro certainly
servire to serve
servizio sveglia (m.) wake-up service
succo d'arancia (m.) orange juice
svegliare to wake up
Può svegliarmi? Can you wake me up?

 

Language - Usage Notes [Not Recorded]

1. The word pronto is actually the four-form word for "ready." However, it is used on the phone in the form ending in -o to express the idea of "hello."

2. One more singular request form that occurs in the dialog is: dica (irregular, from dire).

3. The telephone formula for "this is room ... " is: «è la camera ... »

4. The infinitive, which normally ends in -re, sometimes ends in -r in certain kinds of constructions, like lasciar detto (lesson VII) and far stirare and far lucidare (lesson VI). Whenever object pronouns are attached to the infinitive, no -e occurs. Thus: svegliarmi and richiamarmi (lesson VII), lasciarmi and accomodarsi (lesson VI).

5. "At one o'clock," "at two o'clock, " etc., are expressed in Italian as all'una, alle due, etc.

6. Either "breakfast" or "lunch" may be referred to as colazione. The distinction is made by using prima colazione for "breakfast" and seconda colazione for "lunch."

7. The word "'what'" in a question may be expressed in Italian as che cosa, che, or cosa.

8. The word" croissant" is a French word and, as such, it is given a somewhat French pronunciation.

9. A form of esserci is used frequenly on the phone to ask or tell if someone is in.
Thus: C'è la signora Smith?

10. Notice that where in English you might say on the phone: , "This is Miss ... " the corresponding Italian has Sono la signorina ... (lit., "I am Miss . .. ").

11. Vuoi lasciar detto qualcosa? is a usual way of asking, "Would you like to leave a message?" In this expression, as is the case before an infinitive, vuole normally drops its final -e.

12. To tell (someone) to do something is expressed in Italian by dire + di + infinitive.

13. The second telephone dialog introduces a verb form that is used in addressing two or more people, that is, the plural of Lei. This form always ends in -te. For most verbs it may be formed by simply changing the -re of the infinitive to -te. Thus: cominciate, finite. The subject pronoun for "you" that goes with this form is voi.

14. The various forms of the verb that you have had so far may from now on be conveniently referred to as:

the io form: porto
the lei form: porta
the noi form: portiamo
the voi form: portate
the loro form: portano

 

Additional Vocabulary

caffè (m.) amaro coffee without sugar
caffè senza zucchero coffee without sugar
caffè zuccherato coffee with sugar
caffè lungo espresso coffee with extra water
caffè ristretto extra strong espresso coffee
cioccolata (f.) hot chocolate
chiamata (f.) cali
chiamata (f.) urbana local cali
chiamata interurbana long distance cali
cornetto (m.) sweet roll
domattina tomorrow morning
fetta (f.) slice
miele (m.) honey
pane (m.) bread
pane (m.) tostato* toast
pompelmo (m.) grapefruit
quaIcos' altro something else/anything else
spremuta (f.) d'arancia freshly-squeezed orange juice
tè (m.) tea
un po' più tardi a little later
uova (f. pl.) fritte fried eggs (sunny side up)
uova strapazzate scrambled eggs
zucchero (m.) sugar

*The word toast used in Italian has the meaning of "hot ham and cheese sandwich." It should not be confused with pane tostato.


Getting the Feel of it: Pronunciation Practice

Lei: È la camera trecentodiciotto. Può svegliarmi domani mattina alle sette?
Lei: Scusi, a che ora cominciate a servire la prima colazione?
Lei: E a che ora finite?
Lei: Va bene. Qui è la camera trecentodiciotto. Vorrei ordinare la prima colazione per domani mattina alle sette e trenta.
Lei: Caffè, latte, croissant, burro, marmellata e succo d'arancia.
Lei: No, grazie.
Lei: Pronto, c'è la signora Smith?
Lei: Sono il signor / la signora / la signorina (+ last name).
Lei: Sì, per favore le dica di richiamarmi all'Hotel Ambasciatori, stanza trecentodiciotto.
Lei: Buongiorno.


Working with the Language

Model 1

Insegnante: Servizio sveglia, mi dica!
Studente: Può svegliarmi domattina alle cinque?

Continue, using numbers in sequence beginning with "6."

 

Model 2

Insegnante: Pronto, c'è la signora Russo?
Studente: Sì, c'è. Chi parla prego?
Insegnante: Sono la signor(in)a/il signor Crespi.

Pronto, c'è il signor Rosso?
Pronto, c'è la signora?
Pronto, c'è la signorina Melita?
Pronto, c'è la signora Zardi?
Pronto, c'è la cameriera del piano?
Pronto, c'è l'autista?
Pronto, c'è Fulvia?

Repeat the exercise, exchanging roles.


Model 3

Insegnante: Pronto, c'è la signora Ferri?
Studente: No, mi dispiace, la signora non c'è. Vuoi lasciar detto qualcosa?
Insegnante: Le dica di richiamarmi all'una, per favore.

Continue, using numbers in sequence beginning with "1."

Pronto, c'è la cameriera?
Pronto, c'è la signora Rosso?
Pronto, c'è la signorina?
Pronto, c'è Marinella?
Pronto, c'è la signora Licata?
Pronto, c'è la cameriera del piano?
Pronto, c'è l'autista?
Pronto, c'è Filippo?

Repeat the exercise, exchanging roles.

 

Model 4

Q: La signora Smith deve richiamarla?
A: Sì, le dica di richiamarmi, per favore.

la signorina Willard deve chiamarla? Sì, le dica di chiamarmi, per favore.
Marina deve svegliarla? Sì, le dica di svegliarmi, per favore.
Il signor Smith deve richiamarLa? Sì, gli dica di richiamarmi, per favore.
Massimo deve portarLa all'albergo? Sì, gli dica di portarmi all'albergo, per favore.

 

Model 5

Q: Lei desidera prenotare due stanze?
A: Sì, vorrei prenotare due stanze.

Lei desidera far stirare il vestito? Sì, vorrei far …
Lei desidera dichiarare qualcosa? Sì, vorrei dichiarare ...
Lei desidera lasciare la valigia qui? Sì, vorrei lasciare .. .
Lei desidera parlare con la signora? Sì, vorrei parlare .. .
Lei desidera parlare con il signor Druso? Sì, vorrei parlare .. .
Lei desidera far lucidare un paio di scarpe? Sì, vorrei far lucidare .. .
Lei desidera cambiare dieci dollari? Sì, vorrei cambiare .. .
Lei desidera far portare le valigie in stanza? Sì, vorrei far portare .. .
Lei desidera rimanere ancora due giorni? Sì, vorrei rimanere .. .
lei desidera fare qualcosa oggi? Sì, vorrei fare ...
lei desidera andare subito all'ambasciata? Sì, vorrei andare ...

 

Model 6

Q: Che cosa dichiarate?
A: Dichiariamo le sigarette. (student's choice)

Che cosa ritirate? Ritiriamo ... (i passaporti)
Che cosa cambiate? Cambiamo ... (dei dollari)
Che cosa desiderate? Desideriamo ... (prenotare una stanza)
Che cosa prenotate? Prenotiamo ... (una singola con bagno)
Che cosa lasciate? Lasciamo ... (il passaporto)
Che cosa portate? Portiamo ... (le valigie)
Che cosa stirate? Stiriamo ... (due vestiti)
Che cosa lucidate? Lucidiamo ... (un paio di scarpe)
Che cosa mandate? Mandiamo ... (una lettera)
Che cosa ordinate? Ordiniamo ... (la prima colazione)
Che cosa vedete? Vediamo ... (l'ascensore)
Che cosa mettete lì? Lì mettiamo ... (la valigia)
Che cosa servite? Serviamo ... (la prima colazione)
Che cosa preferite fare? Preferiamo ... (andare in albergo)
Che cosa restituite? Restituiamo ... (la chiave)
Che cosa avete? Abbiamo ... (il passaporto)
Che cosa dite? Diciamo ... (tutto) (everything)
Che cosa volete? Vogliamo ... (la chiave)
Che cosa date? Diamo ... (la mancia) (tip)
Che cosa fate? Facciamo ... (i compiti) (homework)

 

Model 7

Statement: Noi dichiariamo le sigarette.
Question: Che cosa dichiarate?

Noi ritiriamo i bagagli. Che cosa ritirate?
Noi cambiamo dollari. Che cosa cambiate?
Noi desideriamo andare in albergo. Che cosa desiderate?
Noi prenotiamo una doppia con bagno. Che cosa prenotate?
Noi lasciamo la mancia. Che cosa lasciate?
Noi portiamo le valigie al 40 piano. Che cosa portate al 4° piano?
Noi stiriamo i vestiti. Che cosa stirate?
Noi lucidiamo le scarpe. Che cosa lucidate?
Noi serviamo soltanto la prima colazione. Che cosa servite?
Noi diciamo tutto. Che cosa dite?
Noi facciamo i compiti. Che cosaiate1
Noi diamo la mancia. Che cosa date?
Noi finiamo i compiti più tardi. Che cosa finite più tardi?
Noi preferiamo andare all'Ambasciata. Che cosa preferite?
Noi apriamo le finestre. Che cosa aprite?
Noi abbiamo mille lire. Che cosa avete?
Noi portiamo le scarpe in stanza. Che cosa portate in stanza?
Noi restituiamo i passaporti. Che cosa restituite?

 


Listening Comprehension

1. You will hear a short narrative. Listen to it once.

2. Based on what you have heard, do the following exercise, selecting only one of the four letters: a, b, c, d, according to which best reflects what is in the narrative.

1.

Mr. Franchi calls the hotel desk.
Mr. Franchi calls the airport.
Mr. Franchi calls the wake-up service.
Mr. Franchi calls the desk clerk.

2.

Mr. Franchi wants a wake-up cali tomorrow at 5 o'clock.
Mr. Franchi wants a wake-up call tomorrow at 7o'clock.
Mr. Franchi wants a wake-up call at 9 o'clock.
Mr. Franchi doesn't want a wake-up call.

3.

Mr. Franchi calls the desk clerk to order breakfast.
Mr. Franchi calls the maid to order breakfast.
Mr. Franchi calls room service to order breakfast.
Mr. Franchi calls the bar to order breakfast.

4.

Later on, Mr. Franchi calls Mr.Giuliani.
Later on, Mr. Giuliani calls M,. Franchi.
Later on, Mr. Franchi calls Mrs. Giuliani.
Later on, Mr. Giuliani calls Mrs. Franchi.

5.

The person called is at home.
The person called is with a friend.
The person called is not at home.
The person called is at the office.

6.

The caller leaves his name and address.
The caller leaves a message.
The caller gives a time when he can be reached.
The caller leaves his phone number.

 

3. Click here to see the transcript and answers below and then listen to the narrative again.

 

 

 


 

 

 

Answers

Listening Comprehension

Il signor Franchi chiama il servizio sveglia per farsi svegliare il giorno dopo alle sette. Chiama anche il servizio camere per ordinare la prima colazione in camera. Più tardi chiama il signor Giuliani, un italiano. Il signor Giuliani non c'è; è fuori. Il signor Franchi lascia il suo nome e il suo recapito.


Multiple Choice Answers:
1. c
2. b
3. c
4. a
5. c
6. a

 


← Back to Lesson 06 or Go on to Lesson 08 →


Return to top of page ↑


© 1997 - 2014 Jennifer Wagner

ielanguages [at] gmail [dot] com

DisclaimerSite Map